Icon of the Category "XVII Cent."Villa Contarini detta Serraglio Este

 

Una grande tenuta periurbana seicentesca, ancora leggibile con il parco e gli annessi.

Una delle numerose tenute dei Contarini nell'area estense, poi passata ai Da Mula e agli Albrizzi. Notevole per la posizione. il grande muro di cinta e la barchessa, mentre nn è significativo l'edificio residenziale. Recentemente nella parte verso il canale Bisattoè stata realizzata una schiera di casette unifamigliari.

Information curated by:
Raytrayen Beakovic Lauria (2015-2024)

Geographic coordinates:
45.23281° 11.64869°

Open AtlasFor

Address:
Via Augustea, Este

Tags:
#mubrog.

Media available

Riprese e montaggio video di Ivan Zogia

Foto di Enrico Fontana

Dalla mappa Franchini, 1775. Da notare il muro di cinta, architettura notevole, e l'aia tra villa e barchessa, mentre a sud è cintato il grande brolo alberato. Oggi verde invertito: un grande parco presso la villa e seminativi al posto del frutteto.

Un disegno probabilmente notarile, che accompagna le acquisizioni esterne alla tenuta. (copia di G.Alessi del 1802 di una perizia di D.Ponzeti del 1765).

Una ricostruzione della villa nell'ipotesi di Donderer (1986).

La parte residenziale (cinque o seicentesca) è stata molto rimaneggiata nell'800, con probabile sopraelevazione, modifiche delle aperture e riorganizzazione interna. In ogni caso l'edificio non è studiato per emergere nel paesaggio e rimane defilato all'ombra di una vegetazione imponente e di un alto muro lungo la via Augustea.

Una foto recente mostra il tetto crollato della barchessa che dà il nome all'intero complesso. Una gru beneaugurante sembra l'inizio di un cantiere di recupero assolutamente necessario.

Nella fascia di bordo nord, esterna al giardino e all'ambito della barchessa, una serie di rustici e di tettoie è stata recentemente trasformata in una schiera di una decina di alloggi, suscitando le proteste delle associazioni a difesa del paesaggio e della memoria storica.

Il disegno è parte di una veduta di fine 700 attribuita al Franchini

La mappa di A.Varani, del 1788, riporta l'intera città, che al bordo ha la parte "urbana" della tenuta dei Contarini da Mula, rimanendo il resto della tenuta (a sinistra) nel territorio rurale, non descritto in mappa.

Architettura / Una barchessa "nobile"

La compostezza e la proporzione dell'edificio sembrano il segno di un architetto importante, tanto che si è pensato addirittura a Falconetto, l'autore del portale di Villa Benvenuti, e quindi ad una costruzione dell'inizio del 1500, un secolo prima dei primi documenti che citano la tenuta dei Contarini e la presenza della Barchessa.

Architettura / Uno stile palladiano

Sopra la barchessa del Serraglio, sotto le barchesse di Palladio a Veronella e a Villa Thiene.

Dal disegno preparatorio della mappa Franchini, 1775 circa, si legge la cancellata molto elaborata (oggi coperta dalle edere) che separa il giardino all'italiana (oggi parco secolare) dal brolo (oggi seminativo) .

Particolari / Un cancello per uscire

La foto, da Google Street view, mostra il bel cancello, unico tratto non murato della tenuta.

Lo stato di degrado della barchessa si estende anche agli edifici annessi, anch'essi già segnalati nelle mappe settecentesche, e oggi bisognosi di una importante manutenzione.

Foto di Enrico Fontana

Dalle incisioni di Coronelli, 1711. Da notare , oltre all'edificio, il brolo antistante, con le piante da frutto tenute ad altezza d'uomo

Foto di Enrico Fontana

License

Share on

Permalink: