Icon of the Category "XIV Cent."San Lorenzo Genova

San Lorenzo

A cathedral with adventurous history, among Romanesque, Gothic and Baroque, between France and Italy and the power of the Church and the City.

Symbol of the ancient city, recognizable by the asymmetrical façade, with black and white stripes and the powerful Gothic portals, rare in Italy. Together with the Palazzo Ducale complex, it constitutes the institutional compendium of the city, now in the center but in the early Middle Ages on the northwest edge of the walls. The interior presents the monumental traces of a complex history, of continuous transformations from the XII to the XIX century.

Information curated by:
Isabella Rizzitano (2018-2024)

Geographic coordinates:
44.4078° 8.9311°

Open AtlasFor

Address:
Piazza San Lorenzo

Tags:
#medioevo, #mura.

Media available

Materiale di documentazione / 1

L'immagine, tratta dal libro di Piera Melli, mostra il disegno di Albredo Luxoro del 1839 dal titolo "Demolizioni e scavi nella piazza di San Lorenzo" conservato la Civico Museo Giannettino Luxoro

Materiale di documentazione / 2

Materiale di documentazione / 3

L'incisione mostra l'interno della chiesa di San Lorenzo nel 1837

Materiale di documentazione / 4

San Lorenzo, la facciata, in un'incisione del 1834

Materiale di documentazione / 5

L'incisione mostra la facciata di San Lorenzo con una processione che si sviluppa sul sagrato, 1850

Materiale di documentazione / 6

1850

Materiale di documentazione / 7

Materiale di documentazione / 1

Materiale di documentazione / 2

L'interno del duomo di San Lorenzo fotografato da sud ovest

Materiale di documentazione / 2

L'ingresso laterale di San Lorenzo

Materiale di documentazione / 9

Una processione parte dalla Cattedrale nella Genova degli anni '50

Materiale di documentazione / 8

Via San Lorenzo ancora non pedonalizzata, foto della fine degli anni '60

Materiale di documentazione / 3

Veduta dell'endonartece dalla navata centrale verso sud ovest. Secoli XIII , XIV , XVII

Contesto / La nuova cattedrale

Oggi al centro del tessuto del centro storico, ai tempi della costruzione la Cattedrale si trovava in prossimità della porta di Serravalle, che chiudeva in direzione di campetto e San Matteo, aree campestri. Fu proprio la posizione all'interno delle mura ad assegnarle il ruolo di cattedrale, prima affidata a San Siro ma esterna alla cinta. L'ampio spazio che oggi è via San Lorenzo si deve a un progetto dell'Ottocento. Prima lo stretto groviglio di strade si interrompeva bruscamente al cospe...

Contesto / La posizione

Il posizionamento a ridosso della porta di Serravalle, una delle quattro appartenenti al primo nucleo della cinta muraria, rendeva la nuova Cattedrale più sicura e più raggiungibile. Inoltre, la sua costruzione si stava realizzando vicino ai palazzi del potere politico, il primo nucleo di quello che diventerà poi Palazzo Ducale

Storia / La basilica

La basilica di San Lorenzo acquista questo titolo sin dalla sua fondazione. Prima della realizzazione della chiesa, il ruolo di basilica era affidato a San Siro ma la posizione migliore di San Lorenzo, posta all'interno delle mura e vicina alla porta di Serravalle, fa propendere verso questa decisione. La costruzione viene avviata tra il XI e il XII secolo sfruttando i proventi della Crociata. La consacrazione di una parte della chiesa, quasi certamente il coro, venne consacrata nel 1118 d...

Lo spazio doveva essere imponente, con un coro luminoso a risaltare la zona dell'altare. La composizione rispetta i canoni della basilica di impianto tardo romanico ma all'interno di San Lorenzo si può notare una commistione di vari stili, aggiunti nel corso delle epoche. Il sagrato, la composizione a tre navate tutte chiuse da abside e lo spazio battesimale la rendono il prototipo dello spazio tardo romanico.

Particolari / La facciata

La facciata si presenta con la classica colorazione bicroma di pietra nera di promontorio e marmo bianco. Le strombature dei portali ci riportano al periodo gotico. L'elemento che contraddistingue la costruzione è dato dalle torri in facciata. Originariamente dovevano essere due torri gemelle, elemento ti ispirazione tedesca. Oggi ne vediamo solamente una, quella di destra, completa, mentre la parte di sinistra risulta più corta e conclusa con elementi architettonici più tardi.

Particolari / L'arrotino

Tra i tantissimi elementi della facciata, non può passare inosservata una statua colonna che tiene in mano un disco. Si tratta dell'arrotino. L'identità del personaggio è controversa: per alcuni, in passato, si è trattata di una personificazione di Giano, antico fondatore di Genova, o di Jacopo da Varaggine. Il disco che tiene in mano per lungo tempo è stata ritenuta una meridiana, ma anche in questo caso i pareri di altri si discostano, ritenendo l'attrezzo la mola degli arrotini. Tra le...

Il cagnolino scolpito accanto al portale di destra. Foto dell'autrice

Nella navata destra della Cattedrale si rimane colpiti da una bomba. Si tratta di un ordigno bellico della Marina Inglese che, nel corso del bombardamento del 9 febbraio del 1941, sfondò il tetto di San Lorenzo senza esplodere. Quella esposta è una replica dell'ordigno, fatto brillare in mare. Accanto alla bomba, a memoria dell'accaduto, una targa recita: "Questa bomba lanciata dalla flotta inglese pur sfondando le pareti di questa insigne cattedrale qui cadeva inesplosa il IX Febbraio MCM...

Il passaggio della salma di re Carlo Alberto, morto in Portogallo il 4 ottobre del 1849 e diretta a Torino, rappresentata davanti alla cattedrale di San Lorenzo con il corteo funebre. Dietro la cattedrale si nota ancora la cortina che chiudeva Palazzo Ducale e che di li a poco sarebbe stata abbattuta.

Learn more

Structured Data

Wikidata has structured data about San Lorenzo.
Wikidata logo

License

Share on

Permalink: