Icon of the Category "Special"Piazzale Valdo Fusi Torino

Piazzale Valdo Fusi

Piazza nel centro storico della città, molto frequentata dai giovani torinesi.

Un vuoto urbano nel centro storico, provocato dalle bombe della guerra, su cui si affacciano edifici importanti, che rimane libero per decenni, e poi per altri decenni viene progettato e riprogettato come spazio funzionale e qualificato, con alterni esiti.

Information curated by:
Caterina Gaspardo Moro (2019-2024)

Geographic coordinates:
45.0645° 7.6871°

Open AtlasFor

Media available

A metà fra via Po e corso Vittorio, e a quattro isolati dal Po, piazzale Valdofusi si inserisce nel contesto urbano di Borgo Nuovo, rifacimento post-bellico.

I bombardamenti del 1943, colpirono gravemente l'area, distruggendo interamente il museo industriale; l'area, rimase a lungo priva di finalità. Poi, nel 9197, l'ATM (agenzia torinese mobilità) commissionò un parcheggio sotterraneo per l'area, che fu redatto dall'ingegner R.Martellotta.

Architettura / Borsa valori

La Camera di commercio di Torino, nel 1951 bandì un concorso, poi vinto dagli architetti Gabetti, Isola e Raineri, per la costruzione della nuova Borsa Valori. L'edificio che progettarono aveva dei caratteri che ben si prestavano all'opera di avanguardia. L'edificio sorge sulle rovine del Palazzo Morozzo, progettato da Garove secondo i canoni seicenteschi, fu sede della borsa valori fino al 1943, quando a seguito dei bombardamenti, fu definitivamente abbandonato.

Architettura / Palazzo degli affari

Nel 1964 la Camera di commercio di Torino bandisce un concorso per la costruzione del nuovo Palazzo Affari, vincitore del concorso sarà il progetto di Mollino. La struttura è costituita da due distinti edifici collegati da una passerella aerea: il palazzo vero e proprio e un edificio a lama, di quattro piani. Particolarmente innovativo nell'eliminare i pilastri nei locali e garantendo apertura e flessibilità degli spazi.

Architettura / Ospedale San Giovanni

Pianta di Torino 1766.

Progetti / Un tetto verde

Nel piano iniziale, il parcheggio doveva diventare una «valle verde» nel cuore della città. Un parcheggio quasi ecosostenibile, tuttavia si è rivelata una piazza piena di griglie per la ventilazione del parcheggio. Il progetto è opera da büro kiefer, studio di progettazione di Berlino.

Nasce come scuola superiore di istruzione tecnica e raggiunse fama nazionale, costituendo uno dei poli della ricerca scientifica torinese nell'Ottocento. Nel 1906, dalla sua fusione con la Scuola di applicazione per gli ingegneri, nacque il Politecnico. Come il resto della piazza, andò distrutto durante i bombardamenti.

Structured Data

Wikidata has structured data about Piazzale Valdo Fusi.
Wikidata logo

License

Share on

Permalink: