Icon of the Category "1200-1300"Castello di Mazzè Mazzè

Castello di Mazzè

Un castello nato in una posizione strategica, di controllo del territorio, divenuto nei secoli un'elegante dimora "medievale".

Il castello domina la valle e la Dora Baltea, ma nei secoli diviene importante non solo per la sua posizione, ma anche per le famiglie che lo abitano e gli eventi che si succedono, dal Medioevo alla seconda guerra mondiale. Trasformato e ampliato all'inizio del Novecento, sfoggia una ridondante architettura neogotica che lo fa apprezzare, insieme al suo parco e alle rovine medievali, a un numeroso pubblico di visitatori.

Information curated by:
Gianvito Ventura, milli paglieri, Staff Landscapefor (2019-2024)

Geographic coordinates:
45.3052° 7.9392°

Open AtlasFor

Media available

Contesto / Dal Rivellino

Immagine catturata da Google Maps

Nella foto, da google earth, il castello (cerchio rosso) come un balcone sull'anfiteatro morenico, al meandro in uscita della Dora

Storia / I tempi antichi

Sappiamo che nel territorio di Mazzè ai tempi dei romani esistevano due insediamenti: in Regione San Pietro ed in Regione San Lorenzo. Nel 141 a.C. il console romano Appio Claudio Pulcro costruiva un castrum a difesa del sottostante ponte sulla Dora Baltea, contro l'assalto dei liguri Salassi. Nei primi secoli del Medioevo, la popolazione si voleva trasferire in cima alla collina, luogo più sicuro e più facilmente difendibile, e venivano così costruiti una struttura fortificata e un ricetto. ...

Ripresa fotografica dell’ex caserma militare oggi simbolo del Castello di Mazzè.

il castello in una cartolina degli anni Venti.

Nell'immagine si vede il "castello piccolo", adeguato dall'intervento di Velati Bellini a abitazione dei proprietari; si nota in primo piano il grande terrazzo coperto.

Architettura / Gli interni del castello

La sala del Trono, con gli affreschi di Romolo Bernardi ed il grande camino in pietra.

La firma per la resa dei fascisti alle forze alleate, nel 1945, avvenuta nel castello di Mazzè.

Particolari / Il Museo delle torture

Nel 1999, in collaborazione con Amnesty International, viene realizzato nei sotterranei un “museo delle torture”. L’esposizione si sviluppa su circa cinquecento metri quadri e comprende numerosi strumenti provenienti dalla Spagna e da varie collezioni europee, utilizzati dai tribunali dell’Inquisizione. Si possono visitare le prigioni e la ghiacciaia del XIV sec., una zona di epoca romana con una cisterna d’assedio del II sec. a.C., una cripta celtica del X sec. a.C., una cappella funeraria d...

Particolari / Il parco del castello

Il giardino del castello

Learn more

Structured Data

Wikidata has structured data about Castello di Mazzè.
Wikidata logo

License

Share on

Permalink: