Il medioevo originale e quello ottocentesco @ Castello di Mazzè

from turistok.eu

explore the map

Il medioevo originale e quello ottocentesco

Il pittoresco castello di oggi, con merli ghibellini, torri e torrette, fonde due costruzioni: la più piccola, del XIV secolo, mantiene ancora i caratteri tardogotici originali, seppure, insieme all'edificio maggiore, del secolo successivo, racconti anch'essa il variare nel tempo del gusto architettonico, fino ai rimaneggiamenti d'ispirazione romantica, voluti all'inizio del Novecento dal conte Eugenio Brunetta d'Usseaux. Questi si avvaleva dell'opera dell'architetto Giovanni Velati Bellini, orientata a ingentilire il severo maniero con l'aggiunta di numerosi particolari neogotici e a decorare gli interni, cambiando radicalmente la fisionomia e l'atmosfera del castello. Giuseppe Velati Bellini apparteneva alla cerchia del d’Andrade ed era particolarmente sensibile al nuovo gusto romantico e neomedievale del tempo. E' stato uno dei promotori dell’Esposizione di Torino del 1902.

il castello in una cartolina degli anni Venti.

Share on:
short URL:

License