Il principio della flessibilità

La filosofia del “far continuare a vivere” le architetture è un tema molto caro all'architetto A. Isozaki. In particolare il principio di flessibilità è stato il pensiero-guida di tutto il progetto che ha seguito un filo conduttore teso a far vivere l'edificio anche dopo l'evento. L'architetto stesso afferma di aver perseguito in particolare proprio questo obiettivo, quello del post-olimpiadi, come prioritario, ragione per la quale ha curato molto l'acustica e gli aspetti tecnici dello spazio affinché potesse mutare di funzione con molta facilità. Isozaki stesso afferma: “Quando ho concepito il progetto, pensavo già al ‘dopo Olimpiadi', più che alle Olimpiadi vere e proprie”.

Vista del grande spazio interno multifunzionale

Events calendar:
Bordi metropolitani

.

Share on:
short URL:

License