Un tentativo di controllo astigiano rimasto effimero

Nel L’iniziativa urbanistica del comune di Asti, che vide la costruzione della torre nel XIII secolo, fu fatta sulla scia delle Villenove sorte da più parti in territorio astigiano. Questo tentativo di edificazione controllo però non ebbe un buon esito in quanto il controllo rimase alla comunità masiese, i quali prendendo possesso della torre la utilizzarono come punto di vedetta e controllo dell’importante tratta commericiale della via fluviale e del Tanaro, oltreché a difesa del centro abitato e dei mulini anch’essi sul Tanaro. Fino a che perse la sua funzione diventando elemento del paesaggio.

Il nucleo di Masio con la torre che svetta in un'antica illustrazione

Events calendar:
Centri urbani

Share on:
short URL:

License