La lapide romana

Sulla parete a nord della chiesa è stata utilizzata, per murare un’apertura, una lapide romana in marmo bianco risalente al 440 d.C., probabilmente appartenuta alla sepoltura del mercante siriano Basilio de Vico Atarca. Non è noto in che modo la lastra sia giunta alla piccola chiesa del Canavese, ma è probabile che sia stata utilizzata come mensa dell’altare, come indicherebbero le croci che vi sono state incise.

La parete nord della chiesa con la lapide (da giornalelavoce.it)

Share on:
short URL:

License