Icon of the Category "Activities"Architettura degli spazi marginali. un approccio metodologico applicato alla Val di Cembra (TN) Segonzano

Architettura degli spazi marginali. un approccio metodologico applicato alla Val di Cembra (TN)

Premio Fare Paesaggio 2016

Ricerca progettuale sulle trasformazioni degli spazi marginali della mezza montagna. Si definisce un approccio metofdologico utile per la pianificazione paesaggistica, proponendo strategie e linee di azione per una possibile rivitalizzazione e rigenerazione di specifiche aree della Val di Cembra. Ricerca a cura di L. Zecchin per il Dipartimento di ingegneria civile ambientale e meccanica dell'Università di Trento.

Information curated by:
Staff Landscapefor (2016-2022)

Geographic coordinates:
46.189457° 11.258411°

Open AtlasFor

Media available

Mappa della marginalità, che rappresenta gli ambiti delle valli e delle identità riportando più in scuro le situazioni di maggiore marginalità. E' evidente il contrasto tra la piana di Trento (in centro, chiara) e la Val di Cembra, secondaria e marginale a pochi chilometri a nordest dal fondovalle dell'Adige.

Le due mappe consentono il confrnto tra il 1856 e il 2010. In nero la parte boscata, che cresce in modo significativo.

Progetti / Le fasce di giunto

Lo schema degli spazi marginali individua i contesti in cui inserire una strategia di riconnessione territoriale

Per ciascuna fascia di massima marginalità lo studio definisce indicazioni di metaprogetto coerenti con i criteri generali teorici della ricerca.

License

Share on

Permalink: